Come aderire all’ANTIM

I tecnici dell’industria molitoria, i mugnai, i capi mugnai i professionisti dell’arte bianca, i responsabili controllo qualità e tutti coloro che volessero aderire all’ANTIM devono mettersi in contatto con l’Associazione o tramite uno dei membri del Consiglio, via mail e compilare la domanda di iscrizione come Socio ordinario o Socio sostenitore.

In base allo Statuto:

“Possono essere Soci ordinari gli ex allievi e i professori della Scuola dell’Arte Bianca e le persone che svolgono od abbiamo svolto mansioni tecniche (capi mugnai – capi molini – collaudatori di impianti molitori – responsabili di laboratorio/controllo qualità. Tutte le altre posizioni saranno deliberate all’unanimità dal Consiglio Direttivo).”

“Possono essere Soci sostenitori le aziende operanti nel settore molitorio (molini ed aziende costruttrici di macchinari) purché aderenti alle rispettive organizzazioni nazionali di categoria; altri Soci possono essere ammessi con deliberazione unanime del Consiglio Direttivo”

Successivamente alla domanda, il primo Consiglio utile valuta le proposte di adesione e se le stesse rispettano quanto previsto da Statuto ne da approvazione. Da quel momento si è a tutti gli effetti Socio ANTIM.

I vantaggi di essere Socio ANTIM

Ma quali sono i vantaggi di far parte dell’ANTIM? Il Socio è integrato in un gruppo di professionisti di alto livello del settore molitorio italiano, in grado di elaborare nuove idee e dare vita a veri e propri percorsi formativi. Oltre a ciò ANTIM promuove Convegni e Giornate Tecniche a cui il Socio può partecipare a condizioni di favore. Inoltre, riceve la rivista mensile Molini d’Italia.

Ogni anno l’Assemblea Generale Ordinaria approva gli importi dei contributi associativi per l’anno corrente e in seguito vengono inviati a tutti i soci gli estremi per il pagamento (bollettino o bonifico)

Ad oggi le quote associative ammontano a:

  • € 120,00 per i Soci Ordinari
  • € 600,00 per i Soci Sostenitori
    Se un socio sostenitore non può partecipare al convegno dovrà compilare una delega. La delega, da consegnare alla reception prima degli incontri servirà a far entrare un proprio collaboratore o un dipendente dell’azienda, in modo altrettanto gratuito, capace di rappresentarlo, di attingere le informazioni che scaturiranno, e di esprimere opinioni regalando professionalità e competenza, nel pieno spirito ANTIM.